Scrittoio di design

Lo scrittoio era uno dei mobili più in uso nelle case patrizie dello scorso secolo. Oggi la sua funzione si è completamente modificata ed è diventato un supporto per tutte le apparecchiature elettroniche e i supporti per questì ultime.

Che vada ad arredare la camera da letto, il soggiorno o lo studio, ha sempre delle caratteristcihe retrò.

Il più design oriented è sicuramente quello prodotto da Bulo, Overdose Desk (veramente “over”); a questo modello si è ispirata  Seletti, per la realizzaizone della sua scrivania Kenn Desk con dimensione e prezzo più abbordabile.

Scrittoio Victor di Adele-C

Ma il legno, naturale o tinto, è alla base di tutti gli scrittoi: Meridiani con il suo Cruise, Valsecchi 1918 con gli scrittoi Oscar e Leo, il Victor di Adeele-C una vera e propria opera d’ arte cosi come il Cavour di Zanotta.

Tra le novità 2104, da TOG lo scrittoio TUBO o da Colè, lo scrittoio Tapparelle Desk.

Una menzione speciale per il Koloro desk, realizzato dalla giapponese Ichiro. o i pezzi storici di Zanotta.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *