Simon e Man Ray:

Dino Gavina, SimonGavina oggi semplicememte Simon. Dino Gavina è inequivocabilmente la persona che più di ogni altra ha contribuito alla diffusione del design italiano. Oltre ad essere uno dei fondatori di Flos, è il genio creativo che ha coniugato l’ arte con il design. Man Ray fu chiamato a collaborare nella realizzazione di alcuni oggetti che tutt’ oggi sono delle vere e proprie icone. La collezione di specchi S e Les Grand Trans Parents e Le Temoin, un pouf-tavolino sono oggi ricercati nelle gallerie d’arte di tutto il mondo. La collezione ultrarazionale di cui fanno parte gli oggetti di Man Ray, è tutt’ oggi prodotta ed è acquisabile anche online su designtoday

Grazie Adelaide

L’ universo del design italiano ha perso una delle persone più rappresentative; Adelaide Acerbi Astori, fondatrice con il marito Enrico Astori  e la cosgnata Antonia Astori  di quell’ azienda che ha contribuito a diffondere lo stile e la cultura del Made in Italy: Driade.

A Driade si deve la realizzazione di progetti disegnati da Philippe Starck a David Chipperfield, da Enzo Mari a Fabio Novembre, da Oscar Tusquets a Borek Sipek. Lo stile e la ricerca che ha caratteriizato questa azienda sono rappresentati dal negozio milanese in via Manzoni.

dadriade milano via manzoni

Un addio a Carlo Alessi

E’ stato uno degli uomini simbolo del made in Italy. Carlo Alessi, re dei casalinghi, fondatore dell’ omonima società di design, è morto a Omegna all’ età di 92 anni. Le creazioni della Alessi, teiere, vassoi e caffettiere, sono state uno dei simboli dell’ Italia nel Mondo. Lo stesso Carlo Alessi ha disegnato dal 1935 al 1945 alcune grandi serie (Serie Bombè). Nel secondo dopoguerra ha lasciato la parte creativa del lavoro per dedicarsi alla gestione della società di cui è divenuto Presidente.

Collezione Bombè

Hanno creato per la Alessi circa 500 designers tra cui Sottsass, Castiglioni, Aldo Rossi, Philippe Starck, Stefano Giovannoni, Ron Arad. etc. Le creazioni della Alessi sono state esposte e fanno parte delle collezioni permanenti dei più importanti Musei, tra cui il Moma di New York, il Beaubourg di Parigi e  la Triennale di Milano. Ancora oggi Alessi è sinonimo di collezioni artigianali, realizzate con l’ aiuto delle macchine; anche se gli strumenti di lavoro utilizzati sono contemporanei e industriali, la pratica è rimasta artigianale.