Grazie Adelaide

L’ universo del design italiano ha perso una delle persone più rappresentative; Adelaide Acerbi Astori, fondatrice con il marito Enrico Astori  e la cosgnata Antonia Astori  di quell’ azienda che ha contribuito a diffondere lo stile e la cultura del Made in Italy: Driade.

A Driade si deve la realizzazione di progetti disegnati da Philippe Starck a David Chipperfield, da Enzo Mari a Fabio Novembre, da Oscar Tusquets a Borek Sipek. Lo stile e la ricerca che ha caratteriizato questa azienda sono rappresentati dal negozio milanese in via Manzoni.

dadriade milano via manzoni

Un addio a Carlo Alessi

E’ stato uno degli uomini simbolo del made in Italy. Carlo Alessi, re dei casalinghi, fondatore dell’ omonima società di design, è morto a Omegna all’ età di 92 anni. Le creazioni della Alessi, teiere, vassoi e caffettiere, sono state uno dei simboli dell’ Italia nel Mondo. Lo stesso Carlo Alessi ha disegnato dal 1935 al 1945 alcune grandi serie (Serie Bombè). Nel secondo dopoguerra ha lasciato la parte creativa del lavoro per dedicarsi alla gestione della società di cui è divenuto Presidente.

Collezione Bombè

Hanno creato per la Alessi circa 500 designers tra cui Sottsass, Castiglioni, Aldo Rossi, Philippe Starck, Stefano Giovannoni, Ron Arad. etc. Le creazioni della Alessi sono state esposte e fanno parte delle collezioni permanenti dei più importanti Musei, tra cui il Moma di New York, il Beaubourg di Parigi e  la Triennale di Milano. Ancora oggi Alessi è sinonimo di collezioni artigianali, realizzate con l’ aiuto delle macchine; anche se gli strumenti di lavoro utilizzati sono contemporanei e industriali, la pratica è rimasta artigianale.

Balenciaga.edition

Balenciaga.edition
Présentation Privée – éditions spéciales

Quando: Dal 18 Luglio 2009 all’8 Agosto 2009

Dove: Presso la boutique di alta moda Massimo Rubini,
via Bonaparte, 25 – 19038 Sarzana, La Spezia.

balenciaga_01

Sabato 18 Luglio. E’ stata inaugurata la mostra Balenciaga.edition una collezione Limitata di capi storici stile impero nati dalla creatività di Cristobal Balenciaga, creatore della omonima maison.
L’intera collezione arriva a Sarzana dopo essere stata esposta per un mese a Milano, nel famoso concept store “10 Corso Como“.

Balenciaga.edition nasce dalla voglia della maison di riproporre alcuni abiti cult dell’archivio di Cristobal Balenciga datati tra gli anni ’30 e ’60. Le riproduzioni degli abiti sono fedeli ai tessuti originali e ai metodi di “costruzione” dell’abito. Ogni abito esposto riporta una speciale etichetta che ne indica il modello e la data originale di produzione.

Balenciaga.edition è un’esperienza unica, un nuovo modo di concepire lo shopping, una sorta di “shopping museale”, per non dimenticare la tradizione grazie ad abiti che sono diventati icone della modernità per la loro forza evocativa.

La Maison Balenciaga dà la possibilità di provare gli abiti durante la mostra e lo stilista Massimo Rubini assisterà alla prova abito e alla richiesta diretta alla maison dove il capo verrà confezionato su misura per il cliente e spedito in boutique a Sarzana. Oggi questa mostra segna un’esperienza importante nel settore della moda prêt-à-porter dove la velocità delle collezioni per la prima volta viene messa da parte per abiti che con la loro estrema eleganza ed immortalità hanno segnato la storia.

Finalmente un’esempio che rappresenta il ritorno dal prêt-à-porter (pronto da indossare), alla sartoria artigianale che ha reso intramontabile la Maison Balenciaga.

balenciaga_02

Il design in tutte le sue forme

Personalmente, sono affascinato dal “segno”; sia che questo venga utilizzato per un’ opera d’ arte, per un mobile o per un abito.

Negli ultimi 10 anni, avendo curato la selezione dei prodotti per conto di owo.it, ho cercato di condividere con altri la mia ricerca.

DV è il frutto di questa condivisione. Victims non è inteso in senso dispregiativo, ma è semplicemente un modo diverso per definire un circolo di persone che amano le varie forme del design.

Ognuno apporterà la propria esperienza, la propria ricerca, e abbiamo bisogno di persone che ci aiutino a rendere questo contenitore interattivo, contribuendo anche con le proprie idee, rifllessioni.

Settembre 2008. è stato il momento della certezza della crisi finanziaria internazionale; questo condizionerà la creatività dei mesi a venire.

La moda ha reagito investigando nel passato, andando ad aprire gli archivi storici, come per andare a comprendere le proprie origini. Questo diventa un vero e proprio fenomeno culturale, perchè affonda nelle radici dell’ alta moda e ci permette di comprendere, che cosa significa un abito, fatto non solo di linee ma anche di innovazione, riscoprendo anche l’ artigianalità di un manufatto

Quello che viene definito design per eccellenza (ma nella realtà si tratta di arredamento) invece ha anticipato questa tendenza. Già Driade nel 2007, aveva proposto durante il Salone del Mobile di Milano progetti realizzati in tiratura limitata, tornando ad essere quello che nel passato ha caratterizzato questa azienda; l’ essere prima di tutto, un Editore. Il Salone del Mobile 2008 ha confermato questa tendenza (o necessità).

La recessione si è manifestata nel Salone 2009, con progetti aziendali più contenuti, più vicini alla tradizione. I “design victims” hanno risposto riscoprendo i designer italiani degli anni 60, colore che hanno contribuito alla diffusione dello stile italiano all’ interno delle case internazionali.

L’ altra parola che ha caratterizzato questo periodo di recessione è Lusso. Ma in realtà che cosa significa?

Forse identifica semplicemente il movimento creato da coloro che prima di tutto hanno la necessità di un bene durevole, che vada al di là delle mode; qualcosa che possa essere “per sempre” o “più a lungo possibile”

Maurizio Scarselli

judith lux pod

Londra, in uno spazio di pochi metri, Judith ha realizzato un’ ambiente ricco di design.  fai la tua Che cosa ne pensi: vai  su apartment therapy e fai la tua recensione.

Lo spazio è stato realizzato con il contributo di owo design store. Tra i vari pezzi di design, la poltrona Dragonfly disegnata da Karim Rashid per Bonaldo.

Small & Cool 2008, è un concorso creato in collaborazione di Apartment Therapy.