unahotel tocq: nasce la owo room

La stanza d’albergo è il luogo della trasformazione per eccellenza: rappresenta il passaggio, la fruizione veloce, il ricordo che svanisce: trasformare il ricordo in memoria richiede un’esperienza che ne differenzi la fruizione; può essere un oggetto, uno sfondo, una vista memorabile.

Il progetto “Owo Room” agisce sull’aspetto di riuso e conservazione dell’esistente, concentrando l’attenzione sui dettagli che rendono una stanza unica e indimenticabile.

La location è l’Una Hotel Tocq, a Milano, un hotel collocato in un’area oggetto di un grande recupero urbano, ricca di vita diurna e notturna, con passaggio di un pubblico internazionale.

 

domenica bucalo

Il progetto è il ridisegno di una stanza, trasformata in un luogo di esperienza grazie all’apporto di poche, sostanziali modifiche.

Le pareti e gli arredi esistenti sono stati tinteggiati di bianco per creare un contenitore neutro, vivacizzato dalla posa, su una sola parete, di una carta da parati su disegno di Pericles Liatsos, realizzata da YO2 (Yo-yo designs).

Il recupero di una parte degli arredi esistenti è stato un elemento fondamentale del progetto, basato sulla sostenibilità che deriva dal riuso di tutto ciò che si può far rinascere a nuova vita; dunque, agli arredi esistenti sono stati aggiunti alcuni pezzi di design e opere d’arte che donano una nuova magia all’ambiente esistente.

owo room at unahotel tocq

Nico Dockx e Domenica Bucalo sono gli autori delle opere d’arte, per gentile concessione della galleria d’arte Neoncampobase; l’atmosfera è completata dalla poltrona Barceloneta, con pouf Barcelonina, di Deepdesign per Serralunga, e dalle sedie La regista, di Michel Boucquillon, sempre per Serralunga e da un trasformabile realizzato da Inventa per questa location.

La Owo Room definisce la trasformazione di una camera d’hotel, in un multiplo d’autore, in uno spazio espositivo che ospita, al tempo stesso, opere d’ arte e nuovi oggetti di design, al tempo stesso, opere d’ arte e nuovi oggetti di design.

Ogni singolo prodotto/opera è acquistabile online su www.owo.it

Concept: Arch. Daniela Parrillo

 

Serralunga Sirchester sofa

Presentato durante il Salone del Mobile 2010, la collezione Sirchester disegnata da Deepdesign per Serralunga include un divano ed una poltrona. Per le sue caratteristiche, la collezione è adatta per qualsiasi uso, sia pubblico che privato. Nel caso di versione destinata a spazi pubblici, è disponibile anche il trattamento fire-retardant.

Sicuramente il modello con gruppo illuminoso RGB a LED è quello più adatto per essere impioegato nei locali pubblici mebtre la versione con illuminazione base può tranquillamente sostituire una sorgenete luminosa nel giardino; come dire da arredo a scultura luminosa. Disponibile su owo

 

Barceloneta di Serralunga: icona da icona

Barceloneta è la poltrona disegnata da Deepdesign per Serralunga. Nasce dalla fusione di due concetti; l’ idea di Mies Van Der Rohe quando ha disegnato la sua Barcelona e la tecnologia propria dell0 azienda Serralunga.

Realizzata in materiale plastico con una struttura in alluminio, la poltrona può essere usata all’ esterno (ome tutti i prodotti Serralunga, del resto) ma dato il suo stile e anche le sue caratteristiche anche all’ interno è perfetta; e cosi come la Barcelona, è disponibile come optional il pouf.

La poltrona Barcelona disegnata da Mies Van Der Rohe è sempre statp un oggetto di culto e penso che dobbiamo ringraziare Deepdesign e Serralunga per aver reso lo stile ancora più immortale, spostando la scena all’ esterno: lunga vita alla Regina!